Strategy Box

Per noi la strategia ha una forma ben precisa.

La Strategy Box rappresenta una sintesi perfetta del nostro approccio metodologico per aumentare il valore che ruota sul contatto, in 6 step

Strategy box

Cosa vuol dire concretamente aumentare il valore? Significa acquisire nuovi contatti, raccogliere maggiori informazioni su quelli esistenti, portare i contatti ad effettuare una transazione monetaria o ad acquistare in maniera più frequente.

Semplice a dirsi, ma anche a farsi.

Partiamo da cose
semplici, definendo
obiettivi e target

Iniziamo sempre identificando l’obiettivo primario del progetto (lead generation, profiling, engagement, conversion, retention) e il macro target, che viene suddiviso in cluster più piccoli sulla base del loro status, inteso come livello di interesse verso il brand.

Analizziamo
il set di canali
e touchpoint

Per entrare in contatto con i cluster e raggiungere l‘obiettivo prefissato utilizziamo una tabella in cui si incrociano macro canali (online e offline) e touchpoint (ad esempio di acquisizione e profilazione).

Mappiamo tutti i dati
possibili e immaginabili relativi al contatto

Suddividiamo le informazioni disponibili in tipologie e livelli di profondità: di base per avviare la comunicazione, di 1° livello per comunicare in maniera personalizzata, di 2° livello per stimolare l’acquisto di prodotti e servizi, di 3° livello per avviare conversioni basate su bisogni e abitudini.

Costruiamo una matrice
completa, chiara e solida

Nella quarta fase progettiamo un'ulteriore tabella con i canali e le tipologie di dati. In questo modo possiamo definire i punti e gli oggetti chiave da utilizzare in relazione all'obiettivo: ad esempio un form della newsletter per raccogliere i dati di base o una serie di survey per arricchire il profilo del contatto con dati demografici, modalità e preferenze di acquisto.

Predisponiamo
la mappa strategica
definendo i
journey sul contatto

È il momento in cui andiamo ad intersecare i target con i canali utili al passaggio di status, declinando journey specifici (benvenuto, flusso di buon compleanno, di upselling, ecc.) in relazione agli obiettivi prestabiliti.

Disegniamo i percorsi multicanale
per dare vita alla teoria

Concludiamo con la sesta e ultima fase in cui si definisce e completa ogni singolo journey che presenta una schematizzazione basata su 4 elementi chiave: target input, target output, obiettivo, canali.